Esercitarsi alla cura di sè con auto-compassione

  • Giovedì 30 novembre 2017 dalle 21 alle 23
  • Giovedì    7 dicembre 2017 dalle 21 alle 23
  • Giovedì  14 dicembre 2017 dalle 21 alle 23
  • Giovedì  21 dicembre 2017 dalle 21 alle 23

a Ferrara presso Associazione SNAPform

Corso riconosciuto da AssoCounseling

codice riconoscimento CERT-0127-2015 crediti formativi 8

Docente Mauro Serio

Christopher Germer nel suo libro "The Mindful Path to Self-Compassion" osserva che solitamente i suoi clienti attraversano diversi distinti stadi della pratica di auto-compassione durante la terapia. Una esperienza comune all'inizio, specialmente per coloro che soffrono di intensi sentimenti di inutilità, è "backdraft" [fuoco assassino]. Quando un fuoco è privato di ossigeno e l'aria fresca viene improvvisamente lasciata entrare, si verifica spesso un'esplosione (il processo noto ai pompieri come backdraft). Allo stesso modo, le persone che sono abituate a un'autocritica costante spesso esplodono di rabbia e di negatività intensa quando inizialmente provano ad utilizzare un approccio più gentile e più dolce con se stessi.

 Una volta che la resistenza iniziale si ammorbidisce e quando cominciano a rendersi conto di quanto sia potente lo strumento dell’auto-compassione, i clienti  provano grande entusiasmo per questa pratica. Germer la chiama "l'infatuazione". Durante questa fase, le persone tendono ad attaccarsi ai buoni sentimenti forniti dall’auto-compassione e vogliono sperimentare costantemente tali buoni sentimenti.
Con il passare del tempo, tuttavia, l'infatuazione si spegne quando la persona si rende conto che la compassione non cancella miracolosamente i pensieri e sentimenti negativi. L'auto-compassione non sradica il dolore o le esperienze negative, ma li abbraccia con gentilezza e dà spazio perché possano evolvere da soli. Quando la gente pratica l'auto-compassione come un modo sottile di resistere alle proprie emozioni negative, non solo i cattivi sentimenti rimangono, spesso peggiorano.
Se le persone riescono a proseguire nella pratica durante questo mezzo labirinto, scopriranno finalmente la saggezza della "vera accettazione". Durante questa fase, la motivazione per l’auto-compassione si sposta dalla "cura" alla "accettazione". Il fatto che la vita è dolorosa , e che siamo tutti imperfetti, viene completamente accettata come parte integrante dell'essere vivi. Diventa comprensibile che la felicità non dipende dal fatto che le circostanze siano esattamente come vogliamo, o dal fatto di essere esattamente come vorremmo essere. Piuttosto, la felicità nasce dall'amare noi stessi e le nostre vite esattamente come sono, sapendo che la gioia e il dolore, la forza e la debolezza, la gloria e il fallimento sono tutti essenziali per una piena esperienza umana.

Metodologia di insegnamento

Il Corso è di tipo fondamentalmente esperienziale, si caratterizza per una focalizzazione dell’apprendimento attraverso l’esperienza diretta sostenuta da indicazioni metodologiche più che teoriche (rimandando alla bibliografia eventuali approfondimenti). E’ condotto con tecniche interattive che prevedono un processo formativo circolare per lo sviluppo di una maggiore consapevolezza nel “saper essere” e nel “saper fare”: fare esperienza, riconoscere la struttura dell'esperienza e confrontarsi sull'esperienza fatta.
I partecipanti potranno portare esempi concreti tratti dalla propria esperienza che faciliteranno la comprensione dell'uso degli strumenti nella propria attività e quotidianità.

 Contenuti:

Esercitazioni di accettazione delle proprie imperfezioni e comprensione della nostra umanità condivisa.
Esercitazioni di mindfulness compassionevole. Diventare consapevoli della sofferenza e trattarla con compassione.
Esercitazioni di auto-gentilezza. Scoprire i nostri stati mentali naturali orientati all’accudimento: come sviluppare l’ossitocina con un semplice tocco. Costruire il nostro amico compassionevole e la nostra stanza calda e sicura.
Esercitazioni di ristrutturazione del proprio dialogo interiore. Agire sul proprio dialogo interiore auto-critico e lavorare per ammorbidire, addolcire e infine ristrutturare sempre con profonda compassione.

Costi:

 € 20,00 IVA Esente per ogni incontro + € 20,00 per tessera associativa annuale per chi non è ancora socio

 Per informazioni

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Mauro Serio: Cell. 329 337 9117

Iscrizioni

Scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando il nome del corso a cui si vuol partecipare, nome, età, titolo di studio, professione. Le iscrizioni devono pervenire entro il 20 novembre 2017.

Scheda del corso presentata ad AssoCounseling

 Esercitarsi alla cura di sé con auto-compassione